Blog: http://2PIU2UGUALE5.ilcannocchiale.it

Il Paese dei Partiti Viventi


Sonoveramente stufo dei partiti. Ora che al governo ci sono tecniciqueste entità spendaccione riescono nella difficile impresa diapparire ancor più ridicoli. Partiamo con la Lega Nord: fanno labella faccia, sono all'opposizione e il loro lavoro è criticarel'attuale esecutivo Monti. Certo, alcune critiche le condividoanch'io ma non sopporto che le facciano i leghisti. Gente che èstata al governo fino a due mesi fa e che in tre anni ha fattoveramente poco per impedire l'attuale sfacelo. Stessa cosa va dettaper quelli del Pdl. La cosa più ridicola è vedere Berlusconi chefa l'opposizione mentre il partito è nella maggioranza. Un partitoche al governo per tre anni, con una maggioranza mai così vasta siaal senato che alla camera, ha tentennato tutto il tempo. Primanegando la crisi, poi facendo manovre una dopo l'altra nell'ultimaestate. Alcuni di loro si sono detti incapaci per colpa dei loropochi poteri, della lentezza nel fare leggi e promulgarle, etc. Persmentire tutto questo basterebbe ricordare il Lodo Alfano. Una leggefatta per una persona sola e approvata magicamente in meno di unmese. Ora, a turno, criticano il governo o lo elogiano. A seconda dicosa dicono i sondaggi, come sempre.

Poic'è il Partito Democratico che per “ responsabilità” non havoluto subito il voto, sinonimo di sventura e di democrazia e cheora accetta tutte cose che solo due mesi fa avrebbe bocciato solo perpartito preso. Ora sembra un grande UdC, partito del quale non voglioneanche sprecare parole. Per quanto riguarda IdV almeno mostra coerenza, anche minima, con quello che ha sempre professato.

Lacosa che pochi dicono è che qualunque governo ci fosse stato alposto dell'attuale avrebbe dovuto fare le identiche cose. Forse nontutte, forse in modo un po' diverso? Ora a parole tutti propongonporimedi migliori, meno drastici, più equi. Certo, li avrei preferitianch'io. A quelli del passato governo che dicono questo bastadomandare “perché non lo avete fatto?” e a quellidell'opposizione “perché non avete voluto le elezioni per poifarlo voi?”.

Larisposta è una sola. Paura. Paura di perdere voti. Troppo bellolasciar fare le cose “brutte” a persone che non dovranno chiedereconferme alle urne. Se chi ci dovrebbe guidare ha paura dei sondaggi,come potrebbe difenderci da tutto il resto? Risvegliati Italia!

Pubblicato il 2/2/2012 alle 15.16 nella rubrica Storie D'Italia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web